Crea sito

The Witcher Il guardiano degli innocenti Vol. 1: recensione

Il libro in questione, divenuto da poco serie tv Netflix, é una raccolta di racconti delle gesta del mitico Geralt di Rivia, lo strigo.

Capelli bianchi, occhi gialli, un mutante cresciuto a suon di pozioni e veleni in grado di uccidere mostri e aberrazioni.

Ma non é il classico supereroe paladino del bene impregnato di virtú cavalleresche in odore di santità.

Geralt ha il suo bel caratterino introverso, spigoloso.

É un solitario che rischia la vita per denaro, un mercenario senza onore e senza gloria a cui, talvolta, vengono perfino affidati compiti imbarazzanti.. (tipo ritrovare la dama che ha perso la famosa “scarpetta” a un ballo 😅).

Però, seppur introverso, un pelino misantropo e senza emozioni, il nostro Geralt un cuore ce l’ha eccome!

Lo vediamo salvare vite in modo assolutamente disinteressato, lo vediamo rifiutarsi di uccidere persone neppure per tutto l’oro del mondo, lo vediamo condannare l’uccisione ingiustificata di donne innocenti ecc… Insomma, sembra proprio l’opposto di ciò che dice di essere.

Questo libro a me é piaciuto tantissimo prima di tutto perché lo scrittore é riuscito a plasmare un personaggio originale: inquietante d’aspetto ma stupendo, forte e scaltro, intelligente e profondo, cinico e misantropo ma caritatevole.. e poi perché richiama con ironia altre favole note alternandole a momenti esilaranti che non si dimenticano!

DESCRIZONE DELL’OPERA

Titolo originaleOstatnie życzenie
AutoreAndrzej Sapkowski
1ª ed. originale1993
1ª ed. italiana2010
GenereFantasy
Lingua originalepolacco
ProtagonistiGeralt di Rivia
CoprotagonistiRanuncolo, Yennefer di Vengerberg
SerieSaga di Geralt di Rivia
Preceduto daLa spada del destino
Seguito daIl sangue degli elfi
(Visited 35 times, 1 visits today)

Il guardiano degli innocenti. The Witcher. Vol. 1

8

SCENEGGIATURA

8.0/10

CURA EDITORIALE

8.0/10
Liliana Tamoni

Liliana Tamoni

Ciao a tutti, mi chiamo Liliana! Di giorno sono un'addestratrice e dog sitter, nonché studentessa di Veterinaria ma... Di notte divoro libri e mi perdo in realtà parallele🤣 Per me i libri sono porte sempre aperte su mondi sconosciuti❤️