Crea sito

PK-I GIORNI DI EVRON: recensione

Dopo i primi tre numeri di Topolino Fuoriserie, tornano in edicola le avventure del papero mascherato con il quarto numero della testata; ai testi il gradito ritorno di Alessandro Sisti e ai disegni Lorenzo Pastrovicchio, una coppia di top player in ambito pikappesco.

E dopo i primi tre altalenanti numeri, la nuova storia sembra avere decisamente fatto un passo in avanti con una narrazione più scorrevole e con più elementi messi in ordine.

Il racconto infatti non soffre, a differenza dei numeri precedenti, di eccessiva verbosità ma anzi si legge con molto piacere e rimette nei giusti binari alcune scelte precedenti che avevano fatto titubare i vecchi fans.

La narrazione continua dal punto precedente di Ur-Evron e si svolge a Paperopoli ormai conquistata dagli Evroniani giocando molto sui paradossi temporali con un Pikappa che non ha mai conosciuto i suoi più fedeli alleati e amici (interessante il dialogo con Lyla ed Everett Ducklair).

Ciononostante tutto prosegue con ritmi calzanti, azioni mai noiose e banali e rimette nella giusta carreggiata molti dei problemi dei primi tre numeri.

In definitiva si tratta di una storia seminale che appunto introduce nuovi concetti o rielabora i precedenti per un possibile nuovo sviluppo della saga.

Saga che appunto continuerà con il prossimo numero Pk – Obsidian con il ritorno di Roberto Gagnor ai testi.

Titolo originale

PK – I Giorni Di Evron

Sceneggiatore Alessandro Sisti
Disegnatore Lorenzo Pastrovicchio
Data di uscita 25 mar 2021
Tipo prodotto magazine
Pagine 48
Rilegatura cartonato
Interni colori
Casa editrice Panini Comics
(Visited 43 times, 1 visits today)

PK - I Giorni Di Evron

7.8

SCENEGGIATURA

8.0/10

DISEGNI

8.5/10

CURA EDITORIALE

7.0/10

Pro

  • Narrazione fluida e convincente
  • Disegni eccellenti

Contro

  • Alcuni di problemi di continuity derivata dai tre numeri precedenti