Crea sito

CAPITAN NOVA MAGAZINE #1:recensione

Il supereroe è colui che oltre a dare prova di straordinario coraggio, specialmente in ambiti guerreschi, ha super poteri non comuni che lo rendono maggiormente speciale, e nell’immaginario collettivo è colui che si batte per la propria patria, che salva i suoi commilitoni in situazioni difficili.

Se l’eroismo non ha bandiere e non può essere considerato solo appartenente ad un popolo solo o ad una sola categoria di persone, i supereroi hanno bandiere, sono simboli per un paese, per una causa o per un determinato periodo.

Se l’eroina Wonder Woman è stata simbolo di un femminismo in lotta per i propri diritti, Superman è stato un faro pre guerra, in un periodo in cui leggere le sue avventure diventava una “scappatoia” dalla realtà.

E Se ogni paese ha il proprio supereroe, l’Italia nel 2004 ha avuto il suo, Capitan Novara della Emmetre Edizioni, prima che si evolvesse in Capitan Nova, ha avuto il suo periodo glorioso tramite ad una rivista semestrale che ha portato ad una evoluzione il fumetto italiano, in cui i supereroi erano per lo più  americani.

Mini episodi e Top Secret

Il volume sin da subito ci offre un ottima introduzione al Capitano e su cosa ci offrirà questo primo numero.

Le storie, sono racchiuse in un uniche tavole, che si possono definire anche dei piccoli episodi delle avventure iniziali del Capitano.

Lo stile da tavola in tavola si vede tramutare, Fabrizio De Fabritiis ci offre storie che maturano di volta in volta arricchendosi di nuovi personaggi, villain e di avventure sempre più pericolose per il nostro eroe.

L’evoluzione dei poteri del Capitano Nova si evolvono col tempo, se nelle prime avventure l’eroe fa più riferimento alle tecniche di combattimento per bloccare i criminali, col passare del tempo si scopriranno i suoi incredibili poteri.

Il volume offre anche un ottimo dossier sui personaggi, caratteristiche, abilità e una storia sui personaggi: ciò rende anche la lettura più divertente e ancora più interessante.

Vengono presentate anche le origini del Capitano, da semplice agente assicurativo a ciò che ha reso Luca Ferrari un potente supereroe.

Disegno

I disegni di De Fabritiis migliorano da tavola in tavola, l’evolvere del personaggio è perfettamente compatibile con l’evoluzione del disegno scelto dall’autore.

La caratterizzazione dei personaggi è strutturata in maniera ottima, l’autore si puntualizza in maniera quasi maniacale sui dettagli (sopratutto sulla splendida eroina Croce Bianca 🙂 ), le espressioni, i tratti dei villain, i costumi..

La copertina è accattivante, il disegno di Capitan Nova in procinto di combattere usando i suoi poteri, colpisce sin da subito il lettore e i colori di Daniele Rudoni le danno ulteriore risalto.

Formato dell’opera

La Emmetre Edizioni ci regala un opera a livello visivo ottima su tutti i fronti.

Infatti, il volume si presenta in spillato da 32 pagine a colori con una copertina semi rigida, e il formato del volume e delle tavole è di 22×30 offrendo al lettore un ottimo impatto visivo. Non possono mancare i poster in omaggio dei personaggi.

Conclusione

Questo primo volume ci offre un ottimo bagaglio tecnico per conoscere l’eroe prima del suo cambio del nome, del costume e l’evoluzione delle storie che seguiranno ..

(Visited 111 times, 1 visits today)

Capitan Novara Magazine #1

7.7

SCENEGGIATURA

7.0/10

DISEGNI

7.5/10

CURA EDITORIALE

8.5/10
Pasquale Rasoli

Pasquale Rasoli

Nato a Cosenza il 20 Giugno dell’85 e residente a Genova da 26 anni. Con i fumetti ho imparato a leggere. Tutto è cominciato da lì. Sfogliando i vecchi fumetti della collana Oscar Mondadori, dedicati a personaggi dei fumetti degli anni ’50 e ho cominciato ad appassionarmi sin da subito allo stile del compianto Mort Walker. Crescendo, la passione per i fumetti mi ha spinto a conoscere sempre piu’ generi. Avrò avuto circa dieci anni, quando ho sfogliato il mio primo fumetto su Plastic Man della DC Comics, Tex della Sergio Bonelli Editore e il manga Go Ga Sha-Le Storie di Go Nagai. Generi e stili completamente diversi che mi hanno appassionato nel corso degli anni, e che continuano ad appassionarmi. La passione, sopratutto per il genere supereroistico americano della DC Comics e per i manga, mi hanno portato a trasmettere le mie conoscenze tramite riviste, introduzioni di fumetti, social network e le varie piattaforme web.