Crea sito

BLACK MANTA: Le origini

David, dal cognome sconosciuto, è un giovane che soffriva di disturbo bipolare che fu internato nel Manicomio Arkham di Gotham City.

Si sentiva confortato dal congelamento dell’acqua, mentre le lenzuola di cotone erano atrocemente ruvide. Dato che gli assistenti del Manicomio non sapevano come comportarsi di fronte al suo forte disturbo bipolare, lo costringevano a letto, mentre lui si dimenava e urlava quando lo internavano nella sua camera.

Il ragazzo rimase anche affascinato quando vide Aquaman in televisione.

Questo ragazzo finì per essere sottoposto ad una serie di trattamenti sperimentali.

Uno di questi sembrò risanare la sua mente, ma in cambio lo rese estremamente violento; uccise gli scienziati che lo sottoposero al trattamento ed evase da Arkham. Scappato da Arkham senza un soldo, cominciò a rubare per strada.

Un giorno rubò dei soldi ad un lottatore di strada, arrabbiato il combattente fermò il ragazzo ma quest’ultimo lo uccise.

Affascinato dalle capacità e dalla pazzia del ragazzo, il “manager” del combattente decise di prendere con sé il ragazzo per addestrarlo e renderlo un suo personale combattente.

Durante gli anni di prigionia fatti di addestramento e combattimento, David sempre più assetato di sangue, uccise il suo “padrone ” e il suo maestro e scappò.

Affascinato dalla tecnologia e dalla scienza, David dalla mente malata ma geniale, riuscì a farsi ammettere in una scuola prestigiosa di robotica.

Da adulto, l’uomo disegnò un costume (originariamente una tuta nera con un elmo provvisto di occhi da insetto che lanciavano raggi dagli occhi) ed un sommergibile high-tech ispirato alle razze, e sfrutto un materiale atlantideo per creare armi speciali e adottando il nome di Black Manta (Manta Nera),divenne uno dei villain più pericolosi di Aquaman.

Nel film del 2018 diretto da James Wan “Aquaman”, Arthur affronta un gruppo di pirati che tentano di dirottare un sottomarino nucleare russo. Dopo aver ingaggiato uno scontro con David Kane e suo padre Jesse Kane, quest’ultimo rimane incastrato sotto un missile. Dopo aver chiesto al figlio di mettersi in salvo e lasciare il sottomarino in procinto di affondare, Jesse si suicida facendo esplodere una granata e David, allora, giura vendetta.

ABIITÁ

Black Manta è un genio dotato di un quoziente intellettivo elevatissimo tanto da essere considerato una delle persone più intelligenti della Terra.

Laureatosi in fisica all’Università di Oxford, oltre che come scienziato Black Manta dispone di profonde conoscenze nel campo dell’alchimia e una discreta esperienza dell’ingegneria meccanica

Il costume ad armatura di Black Manta è una potente armatura esoscheletrica che gli conferisce forza e velocità sovrumane, una resistenza allo strenuo dell’invulnerabilità e la capacità di volare ed è stato progettato specificatamente per renderlo adatto all’ambiente oceanico.

È completamente immune a proiettili, armi da taglio e esplosioni.

Gli permette di completare la resistenza al freddo estremo e alla pressione delle condizioni del mare profondo e, oltre ad un certo grado di resistenza super umana e forza (permettendogli di arrivare a sollevare fino a 5 tonnellate), ci sono anche l’abilità di respirare normalmente sott’acqua (se questa abilità gli viene da una provvista di ossigeno o dalla conseguenza dell’esperimento a cui fu sottoposto non è chiaro), un congegno di interferenza telepatica (utilizzato temporaneamente per privare Aquaman della sua telepatia acquatica), ed una vasta gamma di armi.

Tali armi includono lame di materiale atlantideo, raggi elettrici uscenti dai polsini, siluri miniaturizzati, raggi d’energia dal suo elmetto, generatore di raggi ultra-freon capace di manipolare i campi magnetici, l’emettitore di esplosioni soniche, un proiettore di ologrammi, varie tipologie di missili, piccoli cannoni repulsori e mitragliatrici.

Grazie agli addestramenti estremamente duri compiuti sin da bambino, Black Manta è eccezionale nelle arti marziali e nel combattimento corpo a corpo.

Black Manta utilizzò spesso dei veicoli unici, come dei sottomarini modificati per somigliare a delle razze.

Ad un certo punto, Black Manta fu trasformato da Neron in un ibrido per metà manta. In questa forma, era un tutt’uno con l’acqua e poteva raggiungere profondità elevate e sopravvivere. Questo processo fu invertito da Aquaman.

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

  • Aquaman v. 1 #35
  • Adventure Comics #452
  • Aquaman v. 1 #57
  • Aquaman v.3 #29-30
  • Aquaman v.4 #8,39
  • Suicide Squad #26
  • Suicide Squad New52
Black Manta contro Deathstroke

Questa scheda è stata presa da wikipedia, che io stesso avevo scritto anni fa sotto il nome di Aquaman85.

(Visited 55 times, 1 visits today)
Pasquale Rasoli

Pasquale Rasoli

Nato a Cosenza il 20 Giugno dell’85 e residente a Genova da 26 anni. Con i fumetti ho imparato a leggere. Tutto è cominciato da lì. Sfogliando i vecchi fumetti della collana Oscar Mondadori, dedicati a personaggi dei fumetti degli anni ’50 e ho cominciato ad appassionarmi sin da subito allo stile del compianto Mort Walker. Crescendo, la passione per i fumetti mi ha spinto a conoscere sempre piu’ generi. Avrò avuto circa dieci anni, quando ho sfogliato il mio primo fumetto su Plastic Man della DC Comics, Tex della Sergio Bonelli Editore e il manga Go Ga Sha-Le Storie di Go Nagai. Generi e stili completamente diversi che mi hanno appassionato nel corso degli anni, e che continuano ad appassionarmi. La passione, sopratutto per il genere supereroistico americano della DC Comics e per i manga, mi hanno portato a trasmettere le mie conoscenze tramite riviste, introduzioni di fumetti, social network e le varie piattaforme web.